maggiori informazioni ok accetto

MOSTRA "SEGRETE STANZE" DI PIERGIORGIO COLOMBARA

Eventi e manifestazioni ·

LA MOSTRA "SEGRETE STANZE" E' PROROGATA FINO AL 7 GENNAIO 2018

Piergiorgio Colombara nasce a Genova, frequenta la facoltà di architettura al Politecnico di Milano e a Genova, dove si laurea nel 1974 con una tesi sullo spazio teatrale.

Dalla fine degli anni '70 all'inizio dell'80 lavora ai cicli di Spartiture e Cosmagonie, costituiti da tele di grandi dimensioni sulle quali si delineano le tematiche fondamentali della sua ricerca artistica ed esistenziale: i concetti di tempo, spazio, memoria e silenzio, a volte ribaltati nei loro opposti di assenza, oblio e suono/parola.

Prendono così essere opere composte con variegati materiali, dai metalli - ottone e rame - alla cera, al piombo e al vetro soffiato che dialoga con la sua ombra materializzata nella durezza esplicita di ferro e bronzo.

Questa concretizzazione di concetti astratti o filosofici, come la categoria evanescente e spesso irreale di spazio/tempo, attraverso l'utilizzo di materiali ben precisi in termini di resa visiva e tattile, si è oggettivata in Colombara nella tetralogia ciclica Excera, Expiombo, Exvetro e nel più recente Exbronzo esposto a Milano nei primi anni del 2000 allo Studio Copernico e al Palazzo della Permanente.

La fragilità trasparente del vetro, si dispone in contrasto alla freddezza luminescente oppure opaca dei vari metalli qui adoperati, in una sorta di "spartito" che tutto unisce e tutto divide: anima e corpo, esistenza dinamica e silenzio inanimato.

La superficie elettiva per questa coniugazione e separazione oggettiva, è rappresentata dai collage con l'inserimento su tela di ottone, grafite e altri materiali.

Colombara ha esposto in moltissime mostre nazionali ed internazionali: al Grand Palais di Parigi, al Museo Italo-Americano di San Francisco, al Kunstverein di Amburgo, alla Skulptur Heute di Hochenfelden, alla Gallerie Marie-Louise Wirth di Zurigo, alla X Biennale d’arte sacra di S. Gabriele, al Palazzo delle Esposizioni di Roma, al Palazzo Magnani di Reggio Emilia, all’Istituto di Cultura di Vienna e di Zurigo, al XXXIV Prix International D’Art Contemporain di Montecarlo, al Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce di Genova, al Museo Archeologico di Aosta, al Museo di Cà Pesaro a Venezia, nel 1993 alla XLV Biennale di Venezia, al Museo della Permanente a Milano.



Allegati







Altre pubblicazioni di interesse

Documento del 04/12/2017 pubblicato dal 04/12/2017 al 31/01/2018 ultima modifica: turismo - 13/12/2017 14:53