maggiori informazioni ok accetto

Censimento Abitanti a Rischio Alluvione

Progetto Chiavari al sicuro! Procedure per la messa in sicurezza dei cittadini a rischio alluvione del Comune di Chiavari.


Nei mesi di LUGLIO e AGOSTO è attivo un punto di informazioni all'ingresso del Palazzo Comunale, dove sarà sempre possibile compilare il censimento.
Dal Lunedì al Venerdì
dalle ore 09:00 alle 13:00



COS’E’ IL PROGETTO CHIAVARI AL SICURO?
Obiettivo del Progetto è raccogliere dati sugli abitanti a rischio alluvioni per aggiornare il Piano di Protezione Civile e garantire un efficace intervento di messa in sicurezza della popolazione. In particolare si vuole:
• informare la popolazione sui rischi naturali presenti sul territorio
• approfondire le conoscenze della popolazione sul rischio alluvione;
• predisporre una procedura per l’evacuazione preventiva, in caso di pericolo imminente, mettendo in atto tutti
gli accorgimenti necessari a limitare i danni a persone e cose;
• programmare la sistemazione della popolazione evacuata presso:
- parenti o conoscenti
- le strutture convenzionate col comune
- strutture ricettive

PERCHE’ DEVO RISPONDERE ALLE DOMANDE DEL CENSIMENTO?
Per valutare le energie ed i mezzi necessari per un’evacuazione è necessario fare riferimento ai dati raccolti con il censimento della popolazione. Perché l'operazione abbia successo e possa essere esaurita nel minor tempo possibile, è indispensabile che le persone coinvolte nel trasferimento abbiano una chiara idea di cosa devono fare e dove devono andare. La compilazione del questionario non è obbligatoria.

CHI SONO LE PERSONE CON CUI PARLO?
Sono 4 Volontari del Servizio Civile Nazionale che partecipano al progetto del Comune di Chiavari che sono stati appositamente formati per svolgere questo lavoro.
Oltre a farvi compilare il questionario vi daranno informazioni sul rischio idrogeologico a Chiavari, sul Sistema di Allerta Meteo, sulle Fari Operative del Comune di Chiavari e sulle Misure di Autoprotezione.

STATO DEL PROGETTO
In una fase preliminare del progetto, i volontari hanno già identificato nell’area rossa del Torrente Rupinaro e del Fiume Entella gli edifici con piani terra e piani sottostrada destinati ad abitazioni.
Attualmente è in svolgimento il censimento volto ad approfondire le conoscenze inerenti gli abitanti presenti in tali piani strada e sottostrada, per valutare il livello di rischio a cui sono sottoposti ed individuano eventuali misure da mettere in atto durante gli stati di allerta e durante le fasi di allarme.
A tale scopo i Volontari distribuiranno un modulo ed aiuteranno gli abitanti nella compilazione. Verranno richiesti dati inerente il numero di abitanti e sulla possibilità di mettersi in sicurezza autonomamente. Saranno fornite informazioni sulle finalità del censimento e sulle modalità del trattamento dei dati raccolti.
NB: Se non siete presenti al momento del Censimento troverete una comunicazione per concordare un nuovo sopralluogo o per recarvi a compilare il Censimento presso gli uffici comunali.

Scarica il Fac Simile della Scheda di Censimento


Per informazioni:
Telefono 0185365426
Email serviziocivile@comune.chiavari.ge.it


F.A.Q.:
COS’E’ IL RISCHIO ALLUVIONE?
Il rischio alluvione è la probabilità che si verifichi un evento alluvionale in un’area precisa e che tale evento interessi persone e beni. Quasi tutto il territorio urbanizzato del Comune di Chiavari ricade in area ad alto Rischio Alluvione.

CHI DECIDE L’EVACUAZIONE?
La decisione dell’evacuazione spetta al Sindaco in qualità di autorità di Protezione Civile, sulla base delle valutazioni tecniche ricevute da tutte le strutture appartenenti al sistema di Protezione Civile.
L’ordine di evacuazione, che viene diramato alla popolazione (altoparlanti montati su veicoli, porta a porta, media e social media, sirene, ecc) non appena possibile, viene formalizzato in una ordinanza sindacale che specifica le motivazioni e le tempistiche e individua vie e civici coinvolti.

COME AVVIENE UN’EVACUAZIONE PREVENTIVA?
Il Sindaco può consentire l’evacuazione con mezzi personali o con mezzi del Volontariato di Protezione Civile o Comunale, verso luoghi sicuri identificati in precedenza.

CHE ACCADE SE UNA PERSONA NON E’ AUTOSUFFICIENTE?
L’evacuazione delle presenti categorie può richiedere l’uso di ambulanza e il ricovero in ospedali o strutture protette. Le persone da evacuare verranno avvertite preventivamente dal personale di protezione civile e verrà chiesto ad un parente di accompagnarle e di assisterle durante tutta la durata dell’evacuazione.



Allegati







Altre pubblicazioni di interesse

Documento del 31/07/2017 pubblicato dal 30/11/2017 ultima modifica: protezione civile - 12/07/2018 09:28