Regione Liguria

Prima edizione del “Memorial Don Nando Negri”: gara paraciclistica valevole come 6° tappa del Giro d’Italia Handbike 2018

Pubblicato il 23 novembre 2018 • Sport

Il Comune di Chiavari e THT “Tigullio Handbike Team” sono lieti di presentare la prima edizione del “Memorial Don Nando Negri”, la competizione paraciclistica valevole come 6° tappa del Giro d’Italia Handbike 2018 che si disputerà sabato 6 ottobre 2018 a Chiavari. Il Giro d’Italia di Handbike, manifestazione giunta ormai alla nona edizione, consta di 7 tappe di cui 5 già disputate e quella di Chiavari sarà la penultima prima del gran finale di Torino di 8 giorni dopo. Dopo la gara del 2013 in cui i Chiavaresi scoprirono l’handbike, le diverse disabilità degli atleti che la praticano e anche la bellezza delle loro strade per qualche ora senza il rumore del traffico, quest’anno si replica con un circuito il cui baricentro sarà spostato nella zona più caratteristica e antica della città: il centro storico.

Il circuito è di 3,200 Km e Piazza Roma sarà la location riservata alle partenze ( ore 12) e agli arrivi della competizione. In questo modo gli spettatori che si concentreranno attorno e in mezzo alla piazza, potranno assistere agli sprint per la vittoria in cui gli atleti dovranno percorrere “la U” che la strada forma attorno alla piazza, con l’ultima curva di 180 gradi a meno di cento metri dall’arrivo.

Gli atleti saranno radunati per la partenza all’incrocio tra piazza Roma e Via Vittorio Veneto perché da questa via partirà la gara in direzione piazza della Carrozze, che verrà circumnavigata per poi inserirsi in Via Martiri della Liberazione, percorsa completamente fino ad incrociare Corso Millo verso Corso Genova. Da lì curva a destra verso Corso Montevideo e ancora curva a destra per Viale delle Palme, già rettilineo degli arrivi delle gare del 2013, che verrà percorso in direzione cattedrale N.S. dell’Orto per poi infilarsi in Via Delpino, fino all’incrocio di Corso Garibaldi. A quel punto curva a destra e poi subito a sinistra verso Via Nino Bixio, per poi costeggiare Piazza Roma, procedere verso Via Trieste, curvare a sinistra verso Via San Francesco e poi ancora a sinistra verso Corso Dante. La rotonda di Piazza Cavour sarà l’ultima deviazione prima dell’ultima curva che immette in piazza Roma: a quel punto l’ultimo tornante prima del rettilineo di arrivo sul lato ovest della piazza.

Il circuito, chiuso al traffico, non dovrebbe generare grandi problemi alla viabilità ordinaria. In allegato l’ordinanza n. 55/2018 relativa alle limitazioni in vigore nella giornata di sabato 6 Ottobre. Inoltre, nelle vie indicate da ordinanza non potrà essere esposta la plastica ( di norma a levante entro le 9 di mattina) e il cartone (solitamente esposto dalle 12.30) per tutta la durata della manifestazione; al termine della stessa è stato predisposto un servizio di raccolta straordinaria dei rifiuti. Tutto Corso Millo sarà chiuso al traffico fin perché sede del parcheggio riservato ai mezzi di trasporto dei partecipanti e gli atleti effettueranno la punzonatura dalle 10 alle 11, orario della riunione tecnica, presso la palestra di Casa Marchesani, dove saranno allestiti anche i locali antidoping.

Inoltre, tra le 11:30 e le 14:30, la scuola alberghiera del Villaggio del Ragazzo si occuperà del “Pasta Party” somministrato agli atleti e ai loro accompagnatori presso la sala Odeon di Via Vinelli.
Le differenti categorie maschili e femminili, contraddistinte da diversi colori del casco, saranno divise in due gare con partenze distinte: la prima alle 12:30 e la seconda alle 14:30 e si disputeranno con la formula di 1 ora + 1 giro.

Tale formula prevede il suono della campanella dell’ultima tornata quando la testa del gruppo passa sotto il traguardo dopo il superamento dei 60 min.
All’interno della gara si articoleranno partenze differenziate di qualche minuto per separare categorie con prestazioni molto differenti.

Si prevede una partecipazione di circa 80 atleti tra i quali alcuni di livello internazionale. La campionessa del mondo incontrastata delle ultime 3 edizioni della rassegna iridata, Francesca Porcellato, sarà tra i partenti della categoria H3 femminile. La società organizzatrice Tigullio Handbike Team porterà alla partenza, insieme ad altri 5 atleti di cui 3 liguri, il friulano Federico Mestroni, fresco campione del mondo a cronometro nei Mondiali appena disputati nella sua regione ad agosto. Atleta 38enne, rappresenta il presente e il futuro italiano della categoria e della nazionale italiana. Il Capitano del THT, il chiavarese Vittorio Podestà, oro olimpico a Rio de Janeiro nella cronometro, vestirà i panni inediti dell’organizzatore e dell’aiuto regista dell’esperto Gianluigi Brigneti, dopo la sospensione temporanea dell’attività agonistica decisa per la nascita della sua primogenita Anita. Va detto che, pur essendo una specialità riservata alle categorie disabili, da due anni la Federazione Ciclistica Italiana ha permesso la partecipazione di una categoria open, costituita da atleti normodotati che hanno capito la bellezza di questa specialità la quale ha solo la particolarità di essere stata scoperta per prima da persone che non possono utilizzare la classica bicicletta, ma che è soltanto un modo diverso, ma non meno esaltante, di pedalare. Questi atleti partiranno insieme alla categoria H5 (la stessa di Alex Zanardi).

Ci sarà anche la partecipazione di alcuni atleti stranieri, tra cui spiccano il giovane tedesco Johannes Herter, recente vincitore della gara del Circuito Europeo Handbike di Lugano in categoria MH3 e il francese Joseph Fritsch (MH4), secondo classificato alla maratona di Berlino 2018. Al termine delle gare, previsto intorno alle 16, orario in cui si potranno riaprire al traffico tutte le strade eccetto piazza Roma, si procederà alle premiazioni dei podi delle varie categorie, dei titolari delle varie maglie rosa e del vincitore del primo trofeo “Memorial Don Nando Negri”, che verrà individuato tra i vincitori di tutte le categorie con più di 10 partenti (colui che vincerà con il maggiore distacco). Una manifestazione sostenuta con grande entusiasmo dagli amministratori delegati Massimiliano Sacco, di Arinox-Gruppo Arvedi, e Nino Cavaliere di Faci S.p.A., main sponsor del Tigullio Handbike Team, che proprio nel nostro comprensorio hanno sede, dimostrando attaccamento al territorio e ai loro cittadini.

Si ringrazia anche il consorzio olivicoltori di Leivi che ha offerto a tutti i partecipanti una bottiglia di olio e il produttore di caffè Covim, torrefatto in Fontanabuona. Anche Conad di Chiavari contribuirà con prodotti necessari al servizio di ristorazione. Oltre al patrocinio del Comune di Chiavari e del Panathlon, parte attiva nell’organizzazione, la manifestazione è sostenuta dal Comitato Regionale Paralimpico delle Liguria e dalla Direzione Regionale ligure dell’INAIL. Si ringrazia sia la Polizia Municipale e che tutti i volontari che, lungo le strade e nei vari incroci, vigileranno per garantire la sicurezza del percorso per gli atleti che gareggeranno e per i cittadini delle zone interessate.